Attrazioni

piazza-pretoria

Piazza Pretoria

Piazza Pretoria, chiamata anche piazza della Vergogna, è celebre per la sua incantevole fontana realizzata nel 1554 dallo scultore fiorentino Francesco Camilliani per Don Luigi Toledo. Successivamente fu venduta alla città di Palermo. La fontana è circondata dal Palazzo Pretorio, la chiesa di Santa Caterina, Palazzo Bonocore e Palazzo Bordonaro.

palazzo delle aquile

Palazzo delle Aquile

Palazzo delle Aquile, chiamato anche Palazzo Pretorio o Palazzo di Città, si trova a piazza Pretoria, luogo in cui sorge la celebre fontana in marmo bianco dello scultore fiorentino Francesco Camilliani.

Il Palazzo risale al 1470 e si trova esattamente al centro della Palermo storica. L’opera venne finanziata direttamente dalla cittadinanza.

Chiesa di Santa Caterina

Chiesa di Santa Caterina

La chiesa di S. Caterina d’Alessandria d’Egitto, costruita tra il 1566 ed il 1596, si trova nel centro storico di Palermo.

L’ingresso principale è su piazza Bellini, luogo che ospita la chiesa di S. Maria dell’Ammiraglio e la chiesa di S. Cataldo, mentre l’ingresso laterale si trova su piazza Pretoria. Si tratta di una delle chiese più ricche e decorate della città.

quattro-canti

Quattro Canti

Quattro Canti, luogo chiamato anche piazza Vigliena o Teatro del Sole, si trovano all’incrocio tra due vie principali della città, via Vittorio Emanuele e via Maqueda, e al centro tra i quartieri principali dell’epoca. Ai quattro angoli della piazza si trovano le facciate di alcuni palazzi secenteschi con al centro delle fontane sormontate dalle statue delle quattro stagioni.

Palazzo costantino

Palazzo Costantino

Palazzo Merendino-Costantino è un’antica dimora nobiliare di Palermo. Sorge in via Maqueda, poco prima dei Quattro Canti. Il palazzo, attiguo al palazzo di Napoli, fu costruito da Giuseppe Merendino su una precedente base seicentesca. All’interno si trova un ampio cortile con uno pseudoportico su colonne ioniche realizzate in marmo rosso di Castellammare.

vucciria palermo

Mercato della Vucciria

Il mercato storico della Vucciria si estende tra via Roma, la Cala, il Cassaro e la piazza del Garraffello. Il nome di questo mercato deriva dal francesce bucherie, ovvero macelleria.

Inizialmente era, infatti, il luogo dedicato alla macellazione e vendita della carne. Successivamente divenne un mercato per la vendita di pesce, frutta e verdura.

Casa Professa

Chiesa del Gesù

La chiesa del Gesù, chiamata anche Casa Professa, risale alla fine del Cinquecento. La facciata presenta una statua settecentesca della “Madonna della Grotta”, ma è all’interno della chiesa che si manifesta tutta la sua magnificenza. Massima espressione del barocco siciliano, all’interno vi sono stucchi e sculture gaginiane, marmi policromi e tele del Novelli.

spasimo

Chiesa dello Spasimo

La chiesa Santa Maria dello Spasimo si trova nel quartiere Kalsa di Palermo, tra piazza Magione, luogo in cui sorge la celebre Basilica della Magione, e via Lincoln. Si tratta di una costruzione tipica dello stile gotico-rinascimentale con una navata centrale di grandi dimensioni ed ampie cappelle laterali. Accanto alla chiesa sono visibili le fortificazioni della metà del Cinquecento.

chiesa-ss-salvatore

Chiesa del Ss. Salvatore

La chiesa del Santissimo Salvatore si trova in corso Vittorio Emanuele, una delle vie principali della città. La chiesa si erge su un antico monastero, fondato alla fine del XII secolo, subito dopo la conquista normanna della città. La pianta della chiesa è un dodecagono allungato, circoscritto da un’ellisse. All’interno le pareti sono riccamente decorate da preziosi marmi policromi.

ballaro

Mercato di Ballarò

Il mercato storico di Ballarò si trova nel centro storico di Palermo. Il suo nome deriverebbe dalle antiche merci dei mercanti arabi che vivevano nel villaggio di Balhara, presso Monreale. Durante il Medioevo era il mercato delle carni pregiate, del pesce e delle spezie. Il Mercato di Ballarò si estende da piazza Casa Professa sino ai bastioni di corso Tukory.

teatro massimo

Teatro Massimo

Il Teatro Massimo Vittorio Emanuele di Palermo è il più grande edificio teatrale lirico d’Italia ed uno dei più grandi d’Europa. È il terzo per ordine di grandezza architettonica dopo l’Opéra National di Parigi e la Staatsoper di Vienna.

La costruzione del Teatro Massimo risale alla fine dell’Ottocento.

politeama

Teatro Politeama

Il Teatro Politeama venne progettato da Giuseppe Damiani Almeyda, giovane architetto. Il maestoso Teatro Politeama è un importante esempio di architettura neoclassica e presenta un grande ingresso al cui vertice si trova la quadriga bronzea di Mario Rutelli che rappresenta il “Trionfo di Apollo ed Euterpe”, fiancheggiata da una coppa di cavalli bronzei modellati da Benedetto Civiletti.

Cala

Porto Turistico della Cala

La Cala è un arco di mare compreso tra via Francesco Crispi ed il Foro Italico. L’area, oggi porto turistico, era il porto più antico della città di Palermo. I primi a sfruttare l’insenatura naturale della Cala, nella quale sfociarono i fiumi Kemonia e Papireto, furono i Fenici. L’antico porto era presidiato dal Castello a Mare, i cui resti sono ancora adesso visibili.

cattedrale di palermo

Cattedrale

La Cattedrale di Palermo è un maestoso edificio che si erge in tutto il suo splendore in corso Vittorio Emanuele. Dal 2015 fa parte del Patrimonio dell’Umanità Unesco nell’ambito dell’Itinerario Arabo-Normanno di Palermo, Cefalù e Monreale. La splendida facciata è incorniciata da due campanili che racchiudono l’abside della Cattedrale.

chiesa martorana

Chiesa della Martorana

La chiesa della Martorana, ossia chiesa S. Maria dell’Ammiraglio, si trova in piazza Bellini. La chiesa prende il nome dall’Ammiraglio siriano di culto bizantino Giorgio d’Antiochia che volle costruire l’edificio per ringraziarle la Madonna per la protezione che gli aveva concesso. La chiesa fu realizzata secondo i modelli tipici delle chiese bizantine.

palazzo dei normanni

Palazzo dei Normanni

Palazzo dei Normanni, conosciuto anche con il nome di Palazzo Reale, è la più antica dimora reale d’Europa. Ospitò i sovrani di Sicilia e fu sede imperiale con Federico II. Al primo piano di Palazzo dei Normanni si trova la splendida Cappella Palatina con i suoi straordinari mosaici. Sorge nell’area più antica di Palermo, sopra un insediamento punico.

via-liberta

Via Libertà

Shopping

Il viale della Libertà, chiamato anche via Libertà, è una delle strade privilegiate per lo shopping. Questo bellissimo viale, lungo più di 2 chilometri e fiancheggiato da platani, va dalle piazza Ruggero Settimo e Castelnuovo sino alla piazza Vittorio Veneto. Costruito nel 1848, il viale della Libertà è oggi uno dei punti nevralgici per chi ama lo shopping.

via-ruggero-settimo

Via Ruggiero Settimo

Shopping

Via Ruggiero Settimo è una delle strade principali di Palermo, frequentata soprattutto da chi desidera fare shopping. Questa storica strada unisce piazza Verdi, dove si trova il Teatro Massimo, e piazza Castelnuovo, dove sorge il Teatro Politeama. Via Ruggero Settimo, grazie ai suoi numerosi negozi, è stata definita anche il “salotto di Palermo”.

movida-palermo-kalamonjo

Centro storico

Movida

Palermo offre moltissimi stimoli interessanti per trascorrere al meglio le serate. A partire dall’aperitivo fino alle prime luci dell’alba, la movida palermitana offre tantissime opportunità. Il centro storico è ricco di tantissimi locali, nei quali divertirsi, ballare, ascolta musiva dal vivo o semplicemente godersi un rilassante aperitivo.

mondello-kalamonjo

Mondello

Movida

La borgata marinara di Mondello è uno dei luoghi di Palermo da visitare. Questo bellissimo borgo è ricco tantissimi locali sulla spiaggia e diviene il centro della movida estiva della città di Palermo. L’edificio più conosciuto di Mondello è senza dubbio l’Antico Stabilimento Balneare in stile liberty del 1913, meglio noto come “Le Terrazze”.